Biancolilla

Intensità

Cultivar

Origine siciliana.

Note organolettiche

All’olfatto emergono delicate sensazioni vegetali. Al gusto è piacevolmente dolce, l’amaro e il piccante si amalgamano con equilibrio.

Abbinamenti

Ideale per antipasti di mare, carni alla griglia, preparazioni di ortaggi.

carne-rossapescezuppe-salse

Formati

0,10L e 0,50L (tappo antirabbocco)

Curiosità

Questa cultivar nasce nell’assolata Sicilia ed è tra le più antiche presenti nell’isola (coltivata già dagli Antichi Greci). Il suo nome deriva dal colore assunto dai frutti diventati maturi, ovvero bianco e lilla. Chiamata anche Biancuzza e Biancolidda (tra i diversi sinonimi), tollera egregiamente il freddo (pur crescendo al caldo). Il suo profumo richiama il pomodoro e, a fine assaggio, la frutta secca. Sapore armonioso e mediamente fruttato.