Primavera con Pastiera!

Tags: pastiera, grano, aroma, tradizione, primavera, olio, olio extravergine d'oliva, canditi

Ogni appassionato di cucina è depositario della propria versione "autentica" di una ricetta, specie se della migliore tradizione italica.

Ecco perchè non abbiamo l'ardire di proporre "la ricetta", ma...semplicemente la nostra Pastiera, quella che più ci piace realizzare ogni anno, senza aggiunta essenze, senza canditi ma con tanto tanto gusto.

Lasciamo sbocciare i sapori!
pesco

Occhio, alle dosi che seguono: potete realizzare almeno 3 Pastiere di diametro 24 cm.

Carta e penna:
1/2 kg di Pasta Frolla.
La realizzate con 500 g di farina 00, 300 g burro, 200 g zucchero, 2 tuorli e, se necessario per aiutarvi ad aggregare l'impasto, aggiungete un pò di albume; un pizzico di sale, buccia grattugiata di limone.

1/2 kg di Ricotta.
Meglio vaccina, dal sapore più delicato.

250 gr di Crema pasticcera.
Quantità di base: 500 l latte, 100 g zucchero, buccia di limone (eliminatela non appena sarà pronta e ricordate di non utilizzare mai la parte bianca: è amara e rende tale ogni preparazione!), 80 g farina, 4 tuorli.

1 confezione di grano cotto.

5 Tuorli d'uovo e 3 albumi montati a neve.

Scorza d'arancia.

Cedro candito a cubetti.

I Consigli di LE FERRE:
passate la ricotta al setaccio e aggiungete gli albumi a neve solo in ultimo.

E per una nota aromatica in più nella pasta aggiungete poche gocce di

arancia