Fior di carciofi

Tags: weareinpuglia, ricetta, lapugliadellolio, blog, ortaggi, olioextraverginedoliva, carciofi, madeinitaly, mangiarbene, carciofiallagiudia, oliveoil, carciofo, recipes, cucina, autunno

Il carciofo, tra gli ortaggi invernali più amati, è noto per il suo sapore caratterizzato da un retrogusto solo leggermente amarognolo; per le virtù nutritive di cui è ricco, per la molteplicità di preparazioni gastronomiche in cui eccelle.
Dei carciofi mangiamo il cuore (tenero e spiccatamente gustoso) e, talvolta, il gambo (se ben cotto in acqua bollente).
Dall'antipasto ai primi piatti: molto apprezzati quelli ripieni, delicati in un carpaccio, deliziosi con il risotto.

La versione che proponiamo è un assaggio sfizioso, che impreziosirà il vostro menu 😉

IMG_5453
I nostri fior di carciofi si ispirano nella preparazione ad un piatto celebre della tradizionale culinaria romana, i carciofi alla giudia, una ricetta semplice e saporita che prevede l'utilizzo della cosiddetta "mammola" (carciofo tenero e tondeggiante tipico del Lazio).
I carciofi alla giudia conservano una tradizione lontana, lunga secoli, che si perde tra i vicoli del ghetto ebraico della capitale e che rivive nelle trattorie della città.

Fior di carciofi - Gli ingredienti

3/4 carciofi
1,5 l di Olio extravergine d'oliva Le Ferre Multivarietale
Succo di limone (o poca farina)
Pepe nero q.b.
Sale q.b.

[caption id="attachment_4491" align="aligncenter" width="526"]IMG_5446. Buoni e scenografici, questi fior di carciofi renderanno preziosa la vostra tavola.[/caption]

Come prepararli

Cominciamo a prendere dimestichezza con i carciofi rimuovendo le foglie esterne, più dure. In seguito, elimineremo anche la parte esterna del gambo, resistente e compatta. Dopo aver riempito una ciotola di acqua fredda con l'aggiunta di mezzo limone o di una manciata di farina, per preservarne il colore immergiamo i carciofi e lasciamoli in ammollo per circa 10 minuti. Li estrarremo, ora, dall'acqua per poi scolarli e asciugarli.
Nel frattempo, in una padella, avremo fatto scaldare l'olio extravergine d'oliva Multivarietale Le Ferre. Riponiamo qui i carciofi.
Temperatura ideale per la cottura: 140°/150°.
Tempo di cottura: 10/15 minuti circa.
Assicuriamoci che non diventino troppo teneri; per verificarne la consistenza possiamo servirci di una forchetta.
Una volta pronti, cospargiamoli con un po' di sale e/o con una spolverata di pepe.
Li adagiamo su un foglio di carta, cosicché si asciughino. Serviamoli caldi.

N.b.: la ricetta dei carciofi alla giudia, cui liberamente ci ispiriamo per i nostri fior di carciofi, prevede un ulteriore passaggio, una sorta di "doppia frittura": i carciofi devono essere nuovamente immersi nell'olio, singolarmente, per pochi istanti. Grandi e dai "petali" ben aperti ricordano dei veri e propri fiori.
Fritti nell'olio extravergine d'oliva Multivarietale Le Ferre, i fior di carciofi saranno croccanti e più leggeri e ci regaleranno un appetitoso boccone che, nel solo procedimento, ricorda i celebri e inimitabili carciofi alla giudia.

 

Buon appetito 😊